Banca di Forlì -
Stampa

Inizio Novecento 

Parallelamente alle elezioni politiche generali del giugno 1900 (che videro l'avanzata dell'Estrema Sinistra), il trionfo dei repubblicani e socialisti in Romagna condusse ad una occupazione delle cariche pubbliche da parte della coalizione.

Il Comune sostenne le azioni dell'organizzazione sindacale, municipalizzò le gestioni del gas e dell'acquedotto e decise la sostituzione della colonna votiva con la statua della Beata Vergine del Fuoco nella piazza centrale con un monumento dedicato ad Aurelio Saffi. Intervenne altresì sostenendo l'edilizia scolastica e la diffusione della cultura popolare.

L'aumento progressivo della spesa pubblica sfociò in deficit di bilancio che, a partire dal 1914, si ampliò sempre più, provocando nel 1908 il commissariamento della giunta municipale.

Nel 1909 fu insediata la nuova Giunta, che continuò un piano di intervento pur nelle perduranti difficoltà economiche. Il fallimento definitivo del modello di "Comune democratico" si ebbe con la Prima Guerra Mondiale, dopo la quale si verificò un difficile periodo di transizione.

 

© Blank Plazart - Free Joomla! 3.0 Template 2017

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo con questo. Cookie Policy.

Accetto la comunicazione