Banca di Forlì -
Stampa

Palazzo Piazza Paulucci

Il Palazzo fu iniziato per decisione di Mons. Camillo dei Conti Piazza, Vescovo di Dragonia nel 1673. Non venne mai del tutto terminato e fu portato in dote dalla contessa Giulia Piazza a Giacomo Paulucci. Acquistato dall'Amministrazione Comunale nel 1890 per farne una scuola, la sua ristrutturazione fu interrotta perché Benito Mussolini volle destinarlo a Palazzo del Governo negli anni Trenta.

Cesare Bazzani nel 1936 tentò di ripristinarne le vesti decorative, manomettendo però fortemente gli interni. L'architetto infatti, creò un appartamento per i soggiorni forlivesi dei capi di Stato, fece affrescare il Salone d'onore dal pittore Francesco Olivucci con tematiche inneggianti al duce ed all'impero. Bazzani reinventò anche il giardino retrostante, ispirandosi alle ville cinquecentesche romane.

© Blank Plazart - Free Joomla! 3.0 Template 2017

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo con questo. Cookie Policy.

Accetto la comunicazione