Banca di Forlì -
Stampa

La costituzione della Cassa Rurale ed Artigiana

A partire dal dal 1968 si era cominciato a pensare ad una concentrazione delle casse rurali operanti nel territorio comunale. I motivi erano diversi: appariva necessaria una presenza più determinante sul mercato locale di quegli anni; i mercati finanziari sembravano abbastanza turbolenti; infine le strutture esistenti comportavano costi già elevati per le Casse di San Varano e Malmissole alla fine degli anni Sessanta.

L’iter per la fusione non fu breve: dopo le approvazioni da parte delle assemblee dei soci di Malmissole (13 settembre 1970) e di San Varano (20 settembre 1970) fu necessario attendere il nulla osta della Banca d’Italia (giunto con decreto del 16 febbraio 1971). La nuova società poté costituirsi il 4 aprile 1971 con il nome di Cassa Rurale ed Artigiana di Forlì, come società cooperativa a responsabilità limitata.

Lo scopo della società fu indicato nel "procurare credito in primo luogo ai propri soci e di compiere le operazioni ed i servizi di banca... prevalentemente a favore di agricoltori ed artigiani per il miglioramento delle condizioni morali ed economiche... La società si propone pure di fare opera di propaganda per il risparmio e la previdenza".

Si statuì, inoltre, di non effettuare operazioni con i non soci eccedenti il 25% del totale dei depositi fiduciari. Gli organi sociali individuati furono: l’Assemblea dei soci, il Consiglio di Amministrazione (composto da undici membri), il Collegio Sindacale (composto da cinque sindaci) e la direzione (affidata previa delibera del Consiglio di Amministrazione). Il primo presidente fu Elvio Camorani; il primo direttore fu invece Romano Baccarini. La partenza della Cassa Rurale ed Artigiana fu positiva, nonostante la brutta congiuntura.

© Blank Plazart - Free Joomla! 3.0 Template 2017

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo con questo. Cookie Policy.

Accetto la comunicazione