Banca di Forlì -
Stampa

La II guerra mondiale

Le nuove Casse Rurali ed Artigiane di Malmissole e San Varano, dopo la riforma, conobbero degli anni difficili durante la Seconda Guerra Mondiale.

Rispetto ai primi anni, l’istituto di Malmissole e quello di San Varano videro incrementare notevolmente la massa fiduciaria e non vi furono richieste ingiustificate di ritiro dei depositi. Le due banche limitarono l’importo massimo da concedersi in prestito ed anche quello da riceversi in deposito (per limitare le passività).

Si cercò di investire sempre maggiori somme in titoli di stato, per tutelarsi dalla riduzione dei profitti e dalla diminuzione delle richiese di prestiti.

Vi furono inoltre anche ingenti danni agli immobili, oltre alla tragica scomparsa di alcuni soci della Cassa di Malmissole. A San Varano gli eventi bellici portarono alla distruzione del primo piano del fabbricato che ospitava la cassa, ma non si registrarono lutti analoghi.

La situazione a Malmissole e San Varano migliorò nel dopoguerra.

© Blank Plazart - Free Joomla! 3.0 Template 2017

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo con questo. Cookie Policy.

Accetto la comunicazione